Guide

Guida Animal Crossing: New Leaf – La desertificazione

Pubblicato il
19 Giugno 2013

Se il vostro villaggio si sta lentamente trasformando in quel che vedete nell’immagine in sovrimpressione…beh, non abbiate paura, ci pensa il vostro Osoko a ridare una spruzzatina (ehm…in senso metaforico) di verde al vostro prato!

Osoko Sardella intento a rubare fiori dai villaggi altrui.
Osoko Sardella intento a rubare fiori dai villaggi altrui.

Mai come altri giochi Animal Crossing è pieno di “chicche” che neanche gli sviluppatori stessi ricordano di aver inserito.
Mentre molte sono considerate piacevoli e il più delle volte aggiungono quel tocco di classe che contraddistingue la serie, altre attanagliano i malcapitati di turno che, una volta comprato il gioco, difficilmente riusciranno a liberarsene facilmente.

La “desertificazione” è sicuramente una di queste, e pochi sono i rimedi per contrastarla, ma andiamo a fare un piccolo elenco:

  • Rispetto all’episodio per Wii, il logoramento del suolo erboso è molto meno marcato, ed avverrà più difficilmente. In ogni caso l’erba cresce molto lentamente, ma è possibile velocizzarne la ricrescita piantando dei fiori sulla parte deserta, fiori che andranno poi innaffiati tutti i giorni.
  • Avete presente Heidi? Ecco. Correva a piedi scalzi per non rovinare l’erba, quindi fatelo anche voi, attenua di molto gli effetti.
  • La pioggia e la neve aiutano la ricrescita dell’erba, quindi non bestemmiate appena entrate nel villaggio e vi ritrovate una giornata cupa e nera in pieno agosto che manco fosse la Pasquetta, ma anzi correte a comprarvi un ombrello dalle sorelle Ago  e Filo e canticchiate come dei fessi in giro per il villaggio (a piedi scalzi e senza correre, grazie.).
  • Il pic-nic di pasquetta, non sarà mai come questo.
    Il pic-nic di pasquetta, non sarà mai come questo.

    Utilizzate i Patterns per creare delle stradine dove poter camminare o correre.

  • Non correte, ma andate adagio. E soprattutto non divertitevi a fare le sgommate per fare repentine inversioni di marcia!

E questo è tutto!
Appuntamento per la prossima Guida!

Ps: ora non strafalciate i maroni ad ogni singolo visitatore parlandogli della desertificazione e di non correre. I danni che farà lui in confronto ai vostri saranno pur sempre minimi!